Home | Blog | Svizzera, come contrastare il radon
Redazione
10/07/2017
news

Svizzera, come contrastare il radon

0
Trascorriamo molto del nostro tempo in ambienti chiusi. La qualità dell’aria che respiriamo è essenziale per la nostra salute. Il radon è uno degli inquinanti degli ambienti chiusi che suscita maggiore preoccupazione. Riconosciuto fra le sostanze cancerogene per l’uomo dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), è fra le più pericolose, in Svizzera è causa di 200-300 casi all'anno di tumore ai polmoni, la seconda dopo il fumo.
Per la sua particolare volatilità, si infiltra nelle abitazioni e si concentra nelle parti non stagne degli edifici al piano terreno, favorito dalla differenza di pressione fra interno ed esterno.
Le particelle respirate entrano nel nostro organismo dove interagiscono con il tessuto polmonare e, se inalate quotidianamente possono dare origine al sorgere di Tumori.

La carta radon della Svizzera fornisce le informazioni sulle zone a rischio, ma è opportuno per maggior tranquillità effettuare delle misurazioni sulle abitazioni attendibili  ed economiche.

E la prevenzione nella realizzazione di nuovi edifici è doverosa.

Per ristrutturazioni in presenza di radon invece può bastare la ventilazione dei locali siti al piano terreno dove sono stati individuati i punti d’infiltrazione.

In casi più complessi, può invece rivelarsi necessaria la realizzazione di un pozzo o la ventilazione forzata.

Con una corretta individuazione delle vie d’infiltrazione del gas dal terreno, si può abbattere la concentrazione di radon senza eccessivi investimenti.

Vi invitiamo a leggere l'articolo "Così si contrasta il radon"

    Lascia un commento

    invia il commento
    Protezione Radon Srl - Società a socio unico - Via sant'Antonio, 6 - Bereguardo (PV) 27021 - Mob. 348 8003134 - PI 02339110187 - info@protezioneradon.it
    Privacy Policy