Home | Blog | 29/11/16 - Inquinamento da radon, controlli ed effetti
Redazione
29/11/2016
news

29/11/16 - Inquinamento da radon, controlli ed effetti

0
Il Radon è un gas radioattivo derivato dal radio: appartiene alla famiglia dei gas detti nobili, deriva da rocce calcaree e graniti, porfido tufo, spesso esce dal suolo è incolore e inodore. In zone quali Umbria, alto Lazio Campania è concentrata la sua presenza. C’è tanto allarme circa il rischio salute per le persone che vivono nelle abitazioni costruite in Tufo (tipico materiale della zona del centro Italia), il tufo può emettere radiazioni di Radon cancerogene per la salute dell’uomo. Molte costruzioni sono state erette in zone tufacee, il rischio comunque è circoscritto e può essere eliminato, avendo delle piccole accortezze, la prima è la circolazione dell’aria, la seconda è l’isolamento.
Poi c'è il problema degli ambienti sotterranei o in prossimità del livello stradale, non sufficientemente aerati. Il radon in questi casi, può raggiungere concentrazioni in aria molto maggiori di quelle ordinarie. In questi casi l’esposizione alla radioattività emessa, se respirata a lungo, potrebbe provocare, nei polmoni e nei tessuti circostanti l’insorgenza di tumori. Il pericolo è reale, ma va compreso e vanno svolte indagini ed interventi volti a sanare gli ambienti in maniera tale che non vi siano più rischi per la salute. L’esposizione costante ad un gas seppure volatile, può generare, secondo i soggetti esposti danni tardivi, non facilmente diagnosticabili e neppure riconducibili al Radon. 
Una recente direttiva europea fissa come limite, sia per le abitazioni che per i luoghi di lavoro, un valore medio annuale di 300 Bq/m3 (Becquerel al metro cubo).
In Italia è stato anche predisposto un Piano nazionale radon (Pnr) che punta a realizzare nei prossimi anni tutti gli interventi necessari per affrontare e contenere il problema radon. Le varie Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) danno indicazioni circa le possibili azioni di bonifica che si possono reperire interpellando gli esperti presenti sul territorio.

Vi invitiamo a leggere l'articolo:
http://www.laragnatelanews.it/attualita/inquinamento-da-radon-monitoraggio-ed-effetti/17166.html

    Lascia un commento

    invia il commento
    Protezione Radon Srl - Società a socio unico - Via sant'Antonio, 6 - Bereguardo (PV) 27021 - Mob. 348 8003134 - PI 02339110187 - info@protezioneradon.it
    Privacy Policy