Home | Blog | Radon Lombardia
Redazione
mitigazione

Radon Lombardia

0
Le regioni con maggiore concentrazione di radon nell’aria sono il Lazio, la Lombardia, la Campania e il Friuli. Spetta alle singole Regioni effettuare periodicamente un controllo sui livelli di radon. All’interno delle abitazioni, però, i controlli spettano ai proprietari. È necessario fare in modo che i livelli di radon indoor si mantengano al di sotto dei 300 becquerel: di più, ci potrebbero essere danni alla salute.
Radon in Lombardia?

Il Radon si misura in bequerel al metro cubo, 1 Bq = 1 decadimento radioattivo al secondo. Il Bq è un’unità di misura che indica la disgregazione in un secondo, segnale che in quel momento di verifica un’emissione di radioattività. Nel mondo la concentrazione media di radon è di 40 becquerel al metro cubo, ma il Radon in Lombardia è maggiore: 80 bequerel circa, a causa della composizione del terreno. La diffusione del radon infatti non è uniforme sulla terra e nemmeno sul territorio della nostra penisola. La sua distribuzione dipende dal tipo di terreno: è maggiore in alcuni punti e minore in altri. In Italia, alcune regioni hanno un valore inferiore.

Quelle con maggiore concentrazione di radon nell’aria sono il Lazio, la Lombardia, la Campania e il Friuli. Spetta alle singole Regioni effettuare periodicamente un controllo sui livelli di radon. All’interno delle abitazioni, però, i controlli spettano ai proprietari. È necessario fare in modo che i livelli di radon indoor si mantengano al di sotto dei 300 becquerel: di più, ci potrebbero essere danni alla salute.

Per il Radon in Lombardia sono possibili diversi tipi di intervento per ridurre la concentrazione nell’aria del Radon e dei discendenti, quali: realizzazione di sigillatura dei pavimenti e delle pareti interrate con materiali non permeabili o poco permeabili al gas Radon; messa in sovrapressione dell’interno dei locali interessati rispetto all’ambiente esterno; realizzazione di ventilazione forzata nei locali interessati, con un numero adeguato di ricambi/ora a tutta aria esterna; realizzazione di ventilazione dell’interno dei muri cavi e dei mattoni cavi sui quali è poggiato il pavimento; realizzazione di intercapedini aerate al di sotto del pavimento e tra le pareti interrate ed il terrapieno circostante; messa in opera di sistemi di aspirazione che risucchino i gas provenienti dal suolo sottostante, limitandone la parte che raggiunge il pavimento e le pareti interrate.

    Lascia un commento

    invia il commento
    Protezione Radon Srl - Società a socio unico - Via sant'Antonio, 6 - Bereguardo (PV) 27021 - Mob. 348 8003134 - PI 02339110187 - info@protezioneradon.it
    Privacy Policy